Share
Politica della qualità

OGGIONI E ASSOCIATI ENGINEERING SRL

Oggioni e Associati Engineering srl – di seguito OeA Eng. – una società di ingegneria che opera nel settore dell’AEC “Architectural – Engineering – Construction” essa è nata nel 2020 a seguito della scissione delle attività della Oggioni srl, scissione fortemente voluta dal gruppo di professioni che da anni operano in Oggioni srl al fine di sviluppare in modo esclusivo le attività professionali proprie dell’AEC.

Oggioni e Associati Engineering è in grado di assistere il committente dalla fase iniziale di costruzione di un’opera, attraverso la stesura di progetti e analisi preliminari di costi e benefici sino alla realizzazione dell’opera stessa.
Il “DNA” di Oggioni e Associati Engineering è stato rappresentato in un “manifesto” che vuole esprimere e comunicare sinteticamente i quattro “cardini” sui quali si snoda l’attività di Oggioni e Associati Engineering. In sintesi essi sono:

 Sviluppiamo progetti su misura – etici – innovativi - sostenibili.

 Siamo sinceri - concreti – ambiziosi - dedicati.

 Il nostro saper fare:
       - rigenerazione urbana e progettazione del paesaggio
       - progettazione architettonica integrata
       - ristrutturazione restauro e valorizzazione degli immobili
       - project management e direzione lavori
     il metodo si basa sullo sviluppo delle attività in BIM (building information modeling).

 La formula vincente: l’amore per la tradizione e la voglia di scoprire sempre qualcosa di nuovo.

La prospettiva di Oggioni e Associati Engineering per i prossimi anni è l’applicazione del metodo BIM per tutte le fasi di gestione del progetto, ovvero anche per l’attività di realizzazione e gestione dell’immobile. In questa prospettiva Oggioni e Associati Engineering a far tempo da metà del 2017 ha deciso di introdurre la metodologia e dal 2018 essa è stata certificata per l’attività di progettazione e modellazione in ambiente BIM.



LA POLITICA AZIENDALE


Oggioni e Associati Engineering srl di seguito OeA Eng. è nata nel 2020 a seguito della scissione delle attività della Oggioni srl, scissione fortemente voluta dal gruppo di professioni che da anni operavano in Oggioni srl, al fine di sviluppare in modo esclusivo le attività professionali proprie dell’AEC.

Finalità e contesto
L’estetica, il design, la costante ricerca del bello e l’importanza data alla sostenibilità configurano per la OeA Eng. un unico: migliorare la qualità della vita delle persone, rigenerare l’ambiente e promuovere un futuro sostenibile.
L’attenzione per i “bisogni” reali della persona che è sempre al centro di ogni nostra azione, la coscienza della necessità di salvaguardare il suolo – bene primario non riproducibile – lo sviluppo di modelli BIM multidisci-plinari e di geometrie complesse connota il “saper fare” Oggioni e Associati Engineering che si esplica nelle attività di rigenerazione urbana, progettazione dell’architettura, direzione lavori, project management e Bim Modeling.

Quadro di riferimento per la determinazione degli obiettivi
Il committente è posto centralmente all’attività ed in tal senso OeA Eng promuove un continuo migliora-mento dei servizi erogati e la conseguente soddisfazione del cliente e indica i seguenti obiettivi generali di politica aziendale:
a) Ricercare le migliori tecnologie evitando l’esaltazione dell’innovazione intesa come sforzo tecnologico fine a sé stessa, ma unendola sistematicamente all’utilità con una costante attenzione alla qualità del servizio erogato.
b) Eliminare gli errori nella elaborazione e realizzazione di progetti complessi che vedono la partecipazione di più soggetti.
c) Ridurre drasticamente i tempi di esecuzione della commessa e di conseguenza la riduzione dei costi.
d) Creare nuove ed efficaci modalità di coinvolgimento dei soggetti che intervengono nella realizzazione
e) Individuare costantemente gli obiettivi di miglioramento, puntuali e misurabili

Leadership e impegno a soddisfare i requisiti applicabili
Il gruppo dirigente è consapevole che il sistema di gestione integrato della qualità redatto in conformità alla normativa UNI EN ISO 9001:2015 e alla PDR 74:2019 ha lo scopo di migliorare l’efficienza e l’efficacia delle attività svolte e di contenere gli errori e le mancanze nell’attività di progettazione ed esecuzione dell’opera. In tal senso esso è impegnato:
- Predisporre mediante le analisi del contesto e le aspettative dei portatori di interesse una visione del futuro dell’organizzazione.
- Dotare il personale e i collaboratori di risorse e “libertà di azione” in modo di consentire una azione responsabile e autorevole
- Garantire la formazione costante di tutto il personale e collaboratori
- Condividere obiettivi stimolanti e raggiungibili
- Promuovere una comunicazione costante e aperta
Il gruppo dirigente verifica altresì costantemente l’andamento della qualità dei servizi erogati e ne dà comu-nicazione a tutti i soggetti coinvolti nella progettazione e realizzazione di un’opera.

Miglioramento continuo
Un ulteriore cardine della politica aziendale della OeA Eng. riguarda la concretizzazione di un ambiente di lavoro stimolante, accogliente, inclusivo, non competitivo. La formazione del personale e collaboratori co-niugando le necessità operative di OeA Eng con le peculiarità delle diverse persone che operano in OeA Eng. deve essere una costante che si traduce in un programma annuale partecipato di formazione e partecipazione a per seguire degli obiettivi generali dell’azienda.
Esso riguarda altresì l’impiego e la costante implementazione della metodologia BIM. OeA Eng. considera strutturale nella gestione aziendale operare in un ambiente BIM – Building Information Modeling - allo scopo di raggiungere gli obiettivi sia di miglioramento continuo nella gestione interna e nell’ aumento della red-dittività aziendale sia di soddisfazione del cliente stante l’erogazione di un servizio ottimale a un costo ac-cessibile.

Contenitori informativi
OeA Eng. È impegnata alla produzione e gestione di file orientata all’interoperabilità su schemi aperti. Essi do-vranno configurarsi come dei veri e propri “contenitori informativi” interoperabili.

Impegno alla integrazione e promozione dello sviluppo delle attività in ambiente BIM
L’ambiente di lavoro e l’applicazione delle nuove metodologie BIM, garantiscono una continua innovazione nello sviluppo di progetti su misura, etici, sostenibili e innovativi, e OeA Eng. Si impegna attivamente al fine che tutti i soggetti interessati alla costruzione e gestione di un’opera nelle diverse fasi: fattibilità, progetta-zione , produzione, esercizio (gestione, manutenzione, recupero, dismissione)
di realizzazione dell’opera.
Ed infine quella che abbiamo chiamato LA NOSTRA FORMULA VINCENTE:
- l’amore per la tradizione del nostro territorio che ci ha insegnato a essere artigiani dello spazio archi-tettonico
- la nostra voglia di superarci sempre, di allargare i nostri orizzonti, di scoprire sempre qualcosa di nuovo

Responsabilità, autorità e comunicazione
Il C.d.A. svolge l’attività di gestione della società, ad esso afferiscono l’area tecnica e l’area amministrativa e comunicazione. L’area tecnica è divisa in due settori, il primo afferente all’attività di progettazione e pianifi-cazione urbanistica, il secondo afferente all’attività di project management e direzione lavori. Per ogni set-tore è stato nominato un responsabile di settore.
Ad ogni commessa è nominato un responsabile di commessa che con il responsabile di settore garantisce il rispetto del sistema di gestione della qualità.

Gli attori coinvolti
I soggetti che intervengono nella progettazione e realizzazione di un’opera e il loro ruolo sono i seguenti:
- Committente: che può essere pubblico o privato effettua, eventualmente in collaborazione con il gestore dell’opera, la scelta di realizzare l’opera in coerenza con le metodologie BIM definendone i requisiti (livello di dettaglio).
- Progettisti: include sia l’organizzazione che si occupa del coordinamento generale della progettazione sia i progettisti “specialistici”: architettonico, strutturale, impiantistico ecc.
- Direttore lavori include il coordinamento delle direzione lavori specialistici, i collaudatori e le varie figure coinvolte nella gestione della sicurezza sul luogo di lavoro (es: coordinatore in fase di progettazione e/o di costruzione).
- Imprese: l’affidataria o “general contractor” deve applicare il metodo BIM in quanto gestisce direttamente i contatti con il progettista e la direzione lavori. In funzione del contesto (disponibilità sul mercato di fornitori dotati di adeguate capacità) può coinvolgere nel processo i propri subappaltatori.
- Gestore dell’opera: utilizza il metodo BIM per la gestione e la manutenzione dell’opera.



LEADERSHIP E IMPEGNO


Il gruppo dirigente è consapevole che il sistema di gestione integrato della qualità redatto in conformità alla normativa UNI EN ISO 9001:2015 e alla PDR 74:2019 ha lo scopo di migliorare l’efficienza e l’efficacia delle attività svolte e di contenere gli errori e le mancanze nell’attività di progettazione ed esecuzione dell’opera. Esso inoltre è impegnato a promuovere costantemente un ambiente di lavoro sereno, partecipato basato su valori condivisi. Il gruppo dirigente verifica altresì costantemente l’andamento della qualità dei servizi erogati e ne dà comunicazione a tutti i soggetti coinvolti nella progettazione e realizzazione di un’opera.



  
Clicca qui per visualizzare il nostro certificato.